LEPISMA

Per una risposta esauriente, dobbiamo parlare di questo insetto, o meglio della coppia di insetti (Lepisma e Thermobia) che troviamo nelle nostre case.

Sono insetti primitivi, veri fossili viventi, che per diventare adulti passano attraverso 50-60 mute. Possono vivere fino a tre anni e ognuno depone fino a un centinaio di uova. In natura possono vivere su nidi di uccelli o materiale in decomposizione, ma oggi li troviamo solamente all’interno delle nostre case, dove arrivano con cibi, mobili o altri oggetti portati da noi. La Thermobia (marroncino) vive in luoghi caldi (la temperatura ottimale è sopra i 30°C e non richiede particolare umidità), Lepisma, il comune pesciolino d’argento, richiede una buona umidità (è meno esigente in temperatura).
Hanno abitudini notturne, e sono velocissimi.
Si nascondono in crepe, fessure e altri minuscoli nascondigli tipo quelli normali nei serramenti e nei mobili. Vivono a spese di proteine e carboidrati. Sono avidi di colla (nelle copertine dei libri e nelle carte da parati).
Per la eliminazione occorre eliminare (o diminuire l’umidità), pulire ogni crepa, fessura o interstizi dei muri, mobili o serramenti con un aspirapolvere potente. Si devono inoltre eliminare tutte le sostanze alimentari (non è cosa facile, poiché riescono a digerire anche la cellulosa).
Si passa poi alla lotta chimica, indispensabile, con piretroidi residuali tipo permetrina, cipermetrina o insetticidi tipo propoxur, diazinone, propetamphos; inoltre sono sensibili all’acido borico e alle poveri di silice (da utilizzare nei posti difficilmente raggiungibili).
Per snidarl si utilizzano pietrine sinergizzate con piperonil butossido.
Sembrano nomi strani, ma in realtà tutti i comuni piretroidi in bombolette spray hanno una buona azione.
E’ indispensabile chiudere e sigillare successivamente tutti i possibili rifugi.
Per gli oggetti piccoli, come i libri, si deve ricorrere alle camere con insetticidi sotto forma di gas (ci sono aziende specializzate allo scopo).
Riteniamo però che una lotta, continuata nel tempo, e mirata a tutti i possibili rifugi (i contorni dei serramenti sono quelli da curare particolarmente) con bombolette spray di piretroidi (che portino in etichetta LEPISME), seguendo le indicazioni, porti a un risultato duraturo.
La redazione – 26.01.03

3 pensieri su “LEPISMA

  1. le ho provate tutte anche la disinfestazione di una ditta specializzata ora mi hanno suggerito che un rimedio lo posso trovare al consorzio agrario

  2. faccio una domanda: è possibile che possano pungere o mordere la pelle di esseri umani? Grazie per eventuale risposta

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Current ye@r *