Centro Ricerche Disinfestazione
Difendersi dagli insetti
Difesa alberi
Domande e risposte
Prove sul campo
Vespe
Mosche
Blatte
Topi
news • curiosità
indirizzi utili in Italia
la ricerca nel mondo
contatto operatori
credits
Zanzare
Le zanzare appartengono alla famiglia dei Culicidi, insetti caratterizzati da addome lungo e stretto e apparato boccale che forma un lungo rostro atto a pungere e succhiare.

Le uova vengono deposte nell’acqua; larve e ninfe sono acquatiche e si portano ogni tanto in superficie a respirare disponendosi in maniera diversa per le due sottofamiglie.

I maschi adulti si nutrono di succhi vegetali, mentre le femmine attaccano animali a sangue caldo (per lo sviluppo delle uova necessitano di sangue).

Possono trasmettere gravi malattie (Anofele: nei climi caldi malaria, febbre gialla ecc .).

Le zanzare presenti in Italia, appartengono a due sottofamiglie:

Anofelini (Anopheles)
Culicini
(Culex, Aedes, Mensonia e Theobaldia)

Gli appartenenti alle due sottofamiglie hanno modi diversi di posarsi sulla superficie e di respirare allo stadio larvale.

Le femmine di zanzara vengono attirate prevalentemente dagli odori e dalla anidride carbonica emessa durante la respirazione.

Sono insetti piccoli, con dimorfismo sessuale: le femmine hanno antenne con peli radi, mentre i maschi hanno antenne fittamente piumate. Inoltre, la differenza che più ci riguarda, è legata al rostro pungente-succhiante delle femmine.
Dopo lo sfarfallamento, possono allontanarsi fino a 5-6 chilometri.

E’ utile distinguere i gruppi, perché così si identifica l’ambiente in cui vivono, prolificano e si determina la loro pericolosità (diversa a seconda del genere).
Ci sono specie ubiquitarie e altre che vivono prevalentemente in ambienti determinati (ad es. Culex pipiens vive prevalentemente in zone abitate.

Culex pipiens

La Lotta alle Zanzare