Difesa alberi – IPPOCASTANO attaccato da CAMERARIA

CAMERARIAÈ un piccolo lepidottero lungo appena 3 mm, e con apertura alare di 7 mm, di colore bruno con evidenti striature bianco-argentee.Sverna come crisalide all’interno delle foglie. A primavera dalle uova deposte sulla pagina superiore della foglia, fuoriesce la larva che penetra tra le due epidermidi della foglia.

Attacca quasi esclusivamente l’ippocastano a fiori bianchi (Aesculus hippocastanum).

Forti attacchi della cameraria riducono lo sviluppo vegetativo della pianta, e nei casi più gravi si arriva alla efogliazione anticipata.

Cameraria ohridella (foto Santi)
LOTTASi può rilevare l’attacco con l’uso di trappole a colla e col feromone.Si devono raccogliere e distruggere le foglie cadute, per eliminare le crisalidi svernanti.

Per una lotta efficace si deve ricorrere alla endoterapia (vedi paragrafo) utilizzando preferibilmente l’Imidacloprid.

Sulle piante cittadine è consigliabile ricorrere alla endoterapia.

Un pensiero su “Difesa alberi – IPPOCASTANO attaccato da CAMERARIA

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Current ye@r *