Difesa alberi – Quercia attaccata da Limantria

QUERCIA attaccata da LIMANTRIA
LYMANTRIA DISPARE’ un lepidottero caratterizzato da notevole polifagia; attacca soprattutto le latifoglie tra le quali predilige le piante appartenenti al genere Quercus (cerro, farnia, roverella e leccio).

L’attività trofica della larva risulta distruttiva, e può arrivare, nel caso di forti infestazioni, alla completa defogliazione.

Le larve sono di colore grigio-brunastro, dotate di una serie di tubercoli nei quali sono inseriti ciuffi di peli regidi un po’ urticanti; possono raggiungere notevoli dimensioni (fino a 6 cm).

Questo insetto ha una sola generazione. Sverna come uovo, e in primavera le nascite sono scalari seguendo la comparsa delle foglie. Parte delle giovani larve si calano attaccate a fili sericei così da essere trasportate lontano dal vento e diffondere l’infestazione.
Lo sviluppo larvale prosegue per due-tre mesi.

Le infestazioni sono cicliche, poichè le condizioni ambientali non sempre favoriscono lo sviluppo della popolazione.

Lymantria dispar
LOTTASe l’attacco è forte si può ricorrere al Bacillus t., al diflubenzuron o ai piretroidi.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Current ye@r *